FLAN

flan varoma

Flan di formaggio

 ingredienti:

3 uova

120 g. di parmigiano

120 g. di crema di latte (panna da montare, se lo volete light 120 g. di yogurt senza zucchero)

sale, pepe in grani macinato grossolano,

1/2 cucchiaino di noce moscata,

1 ciuffo di prezzemolo

buccia di limone (non trattato) grattugiata

Procedimento: 

mettete tutti gli ingredienti nel boccale e amalgamate vel 4 x 12 sec., aprite e distribuite il composto in circa 8 pirottine,

inserite 500 g. di acqua nel boccale 8 min. vel 2 a varoma,

posizionate il cappello del varoma sul boccale e mettere le pirottine al suo interno, coprite e cuocere x 25 min. vel. 2 a varoma.

togliete le pirottine aspettate che si stiepidiscano, servite con salsa di pomodorini e basilico:

Nel mentre mettete 1 cipollotto, 1 scalogno, 20 g. di olio EVO più qualche foglia di basilico nel boccale e andare 5 min. a temp. varoma vel. 2, aprire bagnare con un cucchiaio di brandy e far evaporare x 4 min. vel. 2 temp. 100°, mettere 400  g. di pomodorini, sale rosa e pepe 12 min vel. 2, temp. 100°, a fine corsa andare a vel 6 x 8 sec. per rendere vellutata la salsa e servirla sul flan.

stracchino

Flan di stracchino e funghi porcini

250 g stracchino

40 g formaggio parmigiano

15 g maizena

2 tuorli

1 uovo intero

sale

pepe bianco

Salsa e soffritto

4 funghi porcini di media grandezza

1 spicchio di aglio in camicia,

prezzemolo, menta.

olio

Cardenal  Mendoza

½ bicchierino di panna liquida

PROCEDIMENTO

In una ciotola mischiate lo stracchino con gli altri ingredienti, regolate di sale e pepe e conservate in frigo.

Intanto preriscalda il forno a 170° C preparate una teglia con dell’acqua che inserirete nel forno quando metterete a cuocere i flan.

Imburrate  degli stampini monoporzione e versate il composto.

Riponete gli stampini nell’acqua e infornate  a 170° per 12 minuti circa, finché non cresce (trucchetto: interponete tra lo sportello del forno e la chiusura uno straccio questo creerà un passaggio di aria tale da non sgonfiare il flan).

Tagliate i funghi  grossolanamente, rosolate  in padella con olio, 1 spicchio d’aglio in camicia e un ciuffo di prezzemolo tritato finemente. Quando saranno coloriti bagnate con brandy leggermente aromatico  tipo Cardenal Mendoza.

Dividete in due il soffritto di funghi, una parte ponetelo in un mini pimer aggiungete ½ bicchierino di crema di latte 2 foglioline di menta ottenuta la salsa la userete per comporre il piatto.

Prendete un piatto da portata formare una base con la salsa di funghi adagiatevi i mini flan allo straccino  e guarnite con funghi trifolati e una macinata di pepe. È stupendo credetemi.

flanzucca

Flan di Zucca e nocciole

Ingredienti:

5oo gr di polpa di zucca

5 uova

100 g di parmigiano grattugiato

50 ml. di crema di latte

200 g di ricotta fresca

20 g di granella di nocciole

sale

scorza di limone grattugiata

Preparazione:

Tagliate la zucca in fette e disponetela in una teglia da forno. Fatela appassire in forno già caldo a 160°C per circa 15 minuti.

Prendete la polpa ottenuta mettetela in un canovaccio e strizzatela. Dobbiamo togliere quanta più acqua possibile.

Trasferite la polpa della zucca in un robot da cucina, unite le uova, il parmigiano, la panna, la ricotta e la scorza grattugiata, salate e amalgamate bene tutti gli ingredienti, aggiungere alla fine la granella.

Mettete il composto in 10 stampini per muffin imburrati e fate cuocere i flan a bagnomaria in forno preriscaldato a 160°C per 30 minuti. Una volta pronti, sfornateli e serviteli subito in tavola.

Accorgimenti:
Imburrate gli stampini per muffin, in modo che i flan non si attacchino al fondo e ai bordi durante la cottura. In alternativa utilizzate stampi in silicone.
Servite con dadolata di pane croccante ripassato nel burro è un ottimo aperitivo.

Annunci

Informazioni su chefsandracapuano

Sono una personal chef appassionata della cucina tradizionale italiana. Ho cucinato e scritto di cucina, ho creato eventi e collaborato alla realizzazione di prodotti televisivi e testate web, ho tenuto e tengo corsi nella mia scuola romana di cucina “La casa delle salse succose”, soprattutto per trasmettere ad altri il piacere vissuto di un’infanzia fatta di profumi antichi ed appetitosi e di piccole piacevolissime ma indimenticabili soddisfazioni del gusto. Se vorrete qualche consiglio culinario e ricette non esitate a contattarmi via mail, così come se doveste organizzare una cena io sarò a vostra disposizione e sono in grado di spendere sicuramente meno di quello che spendereste voi. Chef Sandra Sandra Capuano N.b. essendo io megalomane non riesco a sfrondare più di tanto Sandra Capuano N.b. essendo io megalomane non riesco a sfrondare più di tanto
Questa voce è stata pubblicata in aperitivi, ARTICOLI, contorni, COTTURE PARTICOLARI, cucina, ricette e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...