IMG_0329[1]

STRACOTTO DI SCOTTONA AL PORTO, CURRY E VERDURE DELL’OLRTO

Oggi ho raccolto gli ultimi frutti dal mio orto ed essendo tornata dalla Toscana, dove avevo acquistato carne ho deciso dopo la raccolta, di cucinare uno stracotto.

Ho preso un bel tocco di scottona (giovane femmina di bovino che non è mai stata gravida e di età non superiore a 15/16mesi per cui fornisce una carne di una tenerezza incommensurabile), l’ho ridotta a cubetti e l’ho messa a marinare con porto, verdurine per circa un paio d’ore. Sono onesta le verdure non sono più rigogliose, ma conservano perfettamente profumo e sapore.

scottona

Ingredienti per 4 persone

1 kg di scottona

1 scalogno

½ cipolla Viterbese

1 carota

1 peperone giallo

1 cuore di sedano

4 pomodorini vesuviani

½ spicchio d’aglio

4 bacche di ginepro

2 cucchiaini di curry

1 rametto di rosmarino maremmano

Un mazzetto di basilico

1 bicchiere di porto rosso

Preparazione:

TRITO

  TRITO

IMG_0317[1]

IMG_0324[1]

 Prendiamo un tegame capiente. Dopo aver ridotto la carne a cubetti la mettiamo nel tegame la irroriamo con il porto e spolveriamo con curry, spezie e amalgamiamo, copriamo con pellicola e riponiamo in frigo per circa 2 ore (è inutile dirvi che io uso un tegame in pietra lavica per cui non rischio di ossidare la carne).

Dopo la marinatura separiamo la carne dal  vino senza buttarlo. Iniziamo così la cottura dello stracotto, dapprima con fuoco vivace poi dopo aver sigillato la carne irroriamo con del brodo di pollo circa 100 g. copriamo lasciando uno spiraglio e, a fiamma bassa iniziamo  la cottura dolce e lenta aggiungendo di tanto in tanto del brodo se ci accorgiamo che asciuga troppo. A metà cottura mettiamo nel tegame il vino messo da parte all’inizio;continuiamo la cottura fino a quando la carne non inizierà a sfilacciare leggermente. Togliamo lo spezzatino dal tegame aiutandoci con un cucchiaio e facciamo ridurre il sughetto (senza esagerare).

Di solito quando faccio questo piatto lo accompagno con della polenta che poi ripasso sulla griglia e la uso come base, o sovrapponendola allo stracotto è veramente una portata succulenta.

Annunci

Informazioni su chefsandracapuano

Sono una personal chef appassionata della cucina tradizionale italiana. Ho cucinato e scritto di cucina, ho creato eventi e collaborato alla realizzazione di prodotti televisivi e testate web, ho tenuto e tengo corsi nella mia scuola romana di cucina “La casa delle salse succose”, soprattutto per trasmettere ad altri il piacere vissuto di un’infanzia fatta di profumi antichi ed appetitosi e di piccole piacevolissime ma indimenticabili soddisfazioni del gusto. Se vorrete qualche consiglio culinario e ricette non esitate a contattarmi via mail, così come se doveste organizzare una cena io sarò a vostra disposizione e sono in grado di spendere sicuramente meno di quello che spendereste voi. Chef Sandra Sandra Capuano N.b. essendo io megalomane non riesco a sfrondare più di tanto Sandra Capuano N.b. essendo io megalomane non riesco a sfrondare più di tanto
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, COTTURE PARTICOLARI, cucina, ricette, secondi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...